martedì 5 febbraio 2008

ALTRERECE 1

cloverfield di m. reeves (+ J.J.abrams)

come per lo sbarco sulla luna (che, com'è noto, non è mai avvenuto realmente se non in uno studio hollywoodiano) questo film nasce con l'intento di esibire tutta la potenza della cinematografia americana capace di prendere una storia assolutamente improbabile, infarcirla di situazioni che altro che sospensione della credibilità, scritturare 5 cani come attori e ottenere lo stesso un grandissimo film,
questo grazie alla geniale idea che è alla base del progetto, quella di stupire, meravigliare, avvincere senza spiegare nulla dei perchè e dei percome.
menzione speciale per la creatura che sembra uscita dritta dritta dagli ultimi numeri di Bastard!(il manga) e complimenti a J.J.abrams ma soprattutto a reeves per aver portato a termine con successo un film produttivamente da incubo
qui trovate tutto sulla cloverfield experience e il suo viral-marketing
(uscito dalla sala mi sono reso conto che l'italia, cinematograficamente parlando, al confronto è tra il terzo e il quarto mondo...)


paranoid park di gus van sant

(spoiler sparsi)
uno skater 16enne commette un omicidio involontario (colposo? preterintenzionale? per me legittima difesa) che fa? si costituisce e si rovina almeno in parte la vita oppure dimentica tutto e va avanti? (la seconda)
ottimamente girato (fortunatamente un solo piano sequenza "alla nuca"), funzionali ed efficaci gli innesti video, ottima la fotografia e la colonna sonora nonchè l'uso del sonoro in stile video-arte
cool senza essere (quasi) mai trendy
la guardia sezionata a metà ma col tronco semovente nonchè di sangue filamentoso è una bella sorpresa gore
la fissità dello sguardo del protagonista alla lunga straccia i coglioni


peugeot 1007 1.4 HDI full optional (la mia nuova auto)

accattivante (in particolare il bel frontale), esibizionista (ogniqualvolta si aprono le portiere automatiche scorrevoli), comoda e spaziosa (specie per i sedili anteriori), stabile, scattante e davvero parca nei consumi. soddisfatto.


markus ruhl

probabilmente il miglior bodybuilder vivente,
tedesco, poco meno di 1.80 per 135 chili in gara, 150 in off-season, praticamente alto quanto me e largo quanto la mesopotamia,
in particolare deltoidi, pettorali e bicipiti non si erano ancora mai visti su questo pianeta
ed è pure simpatico


gomma da cancellare staedtler

potente azione pulente, buona tenuta di carta, basso consumo di trucioli, ottima davvero

30 commenti:

Stefano Oppido ha detto...

lasciamo stare i commenti su cloverfield che fa veramente cagare. ho pienamente espresso pure io quello che penso nel blog.
madonna come siamo messi male cinematograficamente

DIFFORME ha detto...

no, no stefano non sono d'accordo, cloverfield è un granfilm, m'è piaciuto come spettatore e m'ha fatto rosicare come film-maker...

Stefano Oppido ha detto...

a me è parso solo un accozzaglia mal fatta. magari io tecnicamente non sono al tuo livello. ma da utente cinefilo devo dire che mi ha fatto veramente cagare. poi il cinema è soggettivo come le belle donne :D:D:D

DIFFORME ha detto...

guarda che possa non piacere è pacifico ma che sia mal fatto no, ti assicuro che tecnicamente è portentoso...
comunque de gustibus... :D

Stefano Oppido ha detto...

certo, ma io preferisco piu un Nolan come impostazione cinematografica o un Rob Zombie e non quello che hanno fatto con clover. a parte che il film non ha una trama. è come in un fumetto no i disegni possono essere bellissimi ma se la sceneggiatura fa pena il fumetto ne risente vedi wild c.a.t.s e il ritorno del cavalieer oscuro uno disegnato da jim lee ma storia 0 e l'altro capolavoro assoluto.

Anonimo ha detto...

portiere scorrevoli? mi stai dicendo che non entri dal finestrino lasciato sempre abbassato?

Dimotheduke.

DIFFORME ha detto...

stefano: ma in questo caso la storia non è pessima o banale, non c'è proprio, i fatti avvengono senza spiegazione alcuna, puro stupore, entertainment ad un livello talmente alto da divenire sublime...
quoto per rob zombie, genio puro, sta lavorando ad un cartone animato, in rete ci sono alcune anticipazioni, fa piegare...

dimo: perchè perdere tempo a saltare nel finestrino quando posso aprire le portiere a distanza col telecomando??

Stefano Oppido ha detto...

beh diffo se salti dal finestrino fa molto HAZZARD hai una cugina daisy? :D:D:D

desmov ha detto...

bè,le portiere della diforme mobile sono eccezionali.
Un carro da morto automatizzato:D

DIFFORME ha detto...

scusa adriano, rimandalo evitando di nominare autori che non possono replicare, grazie

Adriano ha detto...

Ops, scusa.
Pensavo che potevo esprimere un mio libero pensiero di gusto su autori che non apprezzo.
Comunque dicevo...
Prendedomi le responsabilità di quanto dico, u fumetto disegnato benissimo può fare a meno della storia. Una bella storia senza un buon disegno ha bita difficile.

Tornando alla censura perpretata ai miei danni, mi parte la polemixca e me la taccio per quieto vivere, parafrasando Totò, poi uno non si butta a destra...

Adriano ha detto...

E poi dicevo:
Il cavaliere oscuro è di Miller, mica di pizza e fichi.
Intendo, autore affermato vendita e gradimento assicurato.

Stefano Oppido ha detto...

si ma miller se affermato dopo il cavaliere oscuro li è esploso ora basta che scriva niente ed è "oro"

DIFFORME ha detto...

oi adriano è solo che non mi piace quando si insulta ("fa cacare" non è una critica) il lavoro di qualcuno così a freddo (ma ti stanno sul cazzo per tue ragioni personali?) e costui non può replicare, tutto qui, anche perchè gli autori citati non li avevo mai sentiti nominare,
ora mi chiedo, eliminare dal blog un insulto gratuito (bada bene, non un pensiero o una riflessione, quello sì un atto inaccettabile!) è una forma di censura? non credo ma nel dubbio mi scuso e ti invito a tornare a sinistra :D

Adriano ha detto...

scherzavo sulla censura ci mancherebbe.
Gli autori da me citati sono disegnatori che non mi piacciono, punto.
Sul tornare a sinistra... faccio solo battute politiche, non parlo di politica.

Ciao

desmov ha detto...

che pesantata regà!
Se un autore fa caghèr' sarebbe bello poterlo dire in modo allegro e colorito,o punk.
Fare i "classici" può essere pure palloso.Vero anche che il troppo stroppia....

Skiribilla ha detto...

Se avessero scritturato Markus Ruhl per fare la Cosa, il fisico sarebbe già stato a posto così.
E ha pure una facciotta simpatica.

(Signor Desmov, quando sarà il momento gradirei TANTO una sua poesia pasquale, se possibile)

DIFFORME ha detto...

peace&love&shit
in fondo hai ragione desmov, spalate un pò pò di merda su chi cazzo volete, magari è coprofilo e gli piace pure...

skiribilla: certo meglio di quella tuta di gomma che manco gozilla dei '60!

desmov ha detto...

Hi SkiriGirl,in effetti non devo mancare la promessa, ma non sono aggiornato sulle date: a quando il pasqua evento?
Mi pare,se non erro che è come natale?Sempr eil 25?
Boh,vedrò di controllar eil calendario e martoriare il coniglio e l'agnello pasquale...

desmov ha detto...

Hi SkiriGirl,in effetti non devo mancare la promessa, ma non sono aggiornato sulle date: a quando il pasqua evento?
Mi pare,se non erro che è come natale?Sempr eil 25?
Boh,vedrò di controllar eil calendario e martoriare il coniglio e l'agnello pasquale...

desmov ha detto...

visto che i simpson nuovi fanno radere al kazzo mi riservo di spararmi futurama tra qualche minuto.
Un saluto alla ciurma e devo dire che su ogni blog trovo cose interessanti,su alcuni riviste(bisogna dirlo),ma mediamente sarebbe bello collezionare dsi tutto.
Bellissime le cose che ho visto su quello di Carnevale,ma non è una novità,specie pe runo come me che ama il colore materico.
E sti cazzi direte!

Bye people...

Mastro Pagliaro ha detto...

cloverfield è un film da serata maschia, farcita di rosticciana e birra.
a me è piaciuto, è un bel polpettone ben confezionato, niente di più...

su Gus Van sant e il suo film non mi esprimo, non l'ho visto e non lo voglio vedere!! dopo il film ispirato alla morte di Cobain, io spero che si schianti contro un tir!
La scena di cobain che sale le scale per andare in paradiso è da vomito!!!! neanche in beautiful avrebbero osato tanto.

la Panda è la migliore di tutte.

su markus mi fido di te, dove lo compro?

le staedtler sono penose, usa le cretacolor e la vita ti sorriderà.
ciao

DIFFORME ha detto...

cloverfield è figo e, per un filmaker italico, umiliante

il film di van sant merita una visione

la mia prima auto è stata una panda 45 nera ribattezzata "pandeiro negro" che avevo completamente personalizzato sia fuori (stickers disegnati a mano) che dentro (scritte e disegni vari), quindi come non quotarti...

markus lo trovi in macelleria, carne di prima scelta, tutto intero ti costerà un rene...

boh di gomme ne ho provate un bel pò e per cancellare la matita dalle chine è ottima...

AKA b ha detto...

si, ma quando?

desmov ha detto...

oh,stasera esco col trans del grande fratello.
Tanto per tenere alto il nome dell'alta maremma sennò il cummenda ci ruba il primato

Francesco Graziani ha detto...

Ave o sommo Santucci,
sviolinate a parte è la prima volta che scrivo su 'sto blog, ma in ogni caso mi permetto di dire la mia: Cloverfield è un fumettone americano all action trasposto magistralmente su pellicola (si può dire anche se è digitale?), e non a caso mi sembra che il regista sia lo stesso di LOST... Ad ogni modo voglio scagliare una pietra: nessuno ha visto il nuovo film dei fratelli Cohen "Non è un paese per vecchi"?

Officina Infernale ha detto...

visto cloverfield very good sopratutto le bestie ragno sarebbe stato bello vederlo in un drive in nel midwest a parte gli scherzi mi e' piaciuto assai, non come blairwitchproject(stesso stile) che non si vedeva un cazzo.....bella man...inoltre essendo fanatico della dharma corporation come poteva non piacermi?

DIFFORME ha detto...

akab:
spero per il comicon di napoli

desmov:
trans è trendy

francesco:
grazie!
tutti parlano benissimo (brutto segno) del nuovo coen, vedremo
torna quando vuoi

moz:
con lansdale affianco

Enrico Galli ha detto...

A me è gustato un sacco...da vedere solo al cinema e con un audio devastante

desmov ha detto...

bello,dimostrazione di come si possa trattare un genere ormai sputtanatissimo rendendolo interessante,specie nel primo tempo quando c'è la festa che fa d acontraltare a quello che accade dopo.Dialoghi però belli scarsi,e poi i mostri sono sempr ei soliti:impareggiabile la masticata del cameraman in soggettiva.